Storia e Tecnica dei trasporti a Messina nel ‘900, questo il tema della proposta culturale e didattica AFS in occasione della quarta edizione della Notte della Cultura 2012  in programma a Messina sabato 25 febbraio 2012.

 

Una visita guidata tra modelli, plastici, video, cimeli e foto delle navi traghetto,  treni, tram , bus ed aerei, che nel secolo scorso hanno garantito la mobilità nella città Porta della Sicilia allestita grazie alla collaborazione tra il nostro ormai affermato sodalizio e l’Istituto Tecnico Industriale Verona—Trento di Messina.

 

La location ideale quando si parla di tecnica e perché no di archeologia industriale, è stata la stessa scuola dove, all’interno dei grandi laboratori, è stato allestito il percorso suddiviso in più settori.

 

A prima vista si resta affascinati dalle grandi macchine a vapore,  dai motori degli aerei come quello che montò il famoso “barone rosso” ed ai banchi meccanici di prova  della ex Sats ( Società Anomina Tramways Siciliani) dove trovavano posto  i pannelli illustrativi sulla storia della vecchia tramvia a vapore. A poca distanza, una piccola dimostrazione dei convogli ferroviari merci a trazione diesel tipici della metà degli anni ’60 e un piccolo plastico funzionante, con testate Fremo, per ricreare l’atmosfera dei viaggi dell’epoca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sul grande schermo in fondo alla sala invece venivano proiettati i filmati d’epoca sulle navi traghetto e sulle attività dell’AFS.

 

Lungo il percorso il settore navale: hanno suscitato grande successo i quattro pannelli illustrativi realizzati dal Socio G. Peditto  che ripercorrevano  all’indietro gli arrivi e partenze a Messina delle navi passeggeri fino alla metà del 1800. Da qui anche un grande pannello dedicato alla storia della Cariddi e decine di foto e disegni tecnici delle navi FS che hanno solcato lo Stretto.

Per finire non potevano mancare i modelli in scala delle navi traghetto in questa occasione rappresentati dalla Secondo Apromonte del Socio G. Aliffi, e da un aliscafo del tipo PT50 realizzato dal Socio V. Annuario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altro settore importante per i trasporti nella città è il gommato: più di venti pannelli illustrativi sui mezzi storici e non dell’Azienda Trasporti Municipalizzata di Messina hanno fatto da cornice a questo “laboratorio espositivo”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Proprio di fronte a quest’ultimo,  l’aula di elettronica ha costituito una cornice ideale per la sezione più insolita e particolare: un grandissimo spazio, curato dai Soci G. Palermo e G. Arigò, dedicato alla tecnica e storia delle locomotive che hanno circolato nella nostra Isola partendo dalle vaporiere e dalle automotrici a nafta per finire alle macchine a reostato ed al famoso “Peloritano”. Visto che i treni elettrici hanno sancito un’era (ricordiamo che il primo tratto elettrificato in Sicilia fu proprio il Valico dei Peloritani) grazie alla collaborazione del collezionista Salvatore Triolo, è stato possibile ammirare una sezione dedicata all’”elettricità ed i treni”, con la presenza di un centinaio di isolatori in vetro e porcellana utilizzati sulle linee ferroviarie di un tempo. Quest’ultimo settore ha suscitato l’interesse non solo degli addetti ai lavori ma del pubblico più adolescente, incuriosito fortemente da quei bizzarri oggetti bianchi, verdi o marroni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un sentito ringraziamento va all’Ing. A. Cucinotta ed all’Istituto Verona Trento per la disponibilità ed accoglienza ed ai Soci del nostro Sodalizio che si sono prodigati, come sempre, con spirito di dedizione,  per l’ottima  riuscita dell’evento.

 

Note sul Copyright

Tutti i diritti riservati — Marchi e segni distintivi sono di proprietà dell’Associazione Ferrovie Siciliane  - AFS.

Tutto il materiale pubblicato su questo sito è protetto dalle leggi europee sulla proprietà intellettuale e non può essere riprodotto, distribuito, inviato, trasmesso, mostrato o pubblicato senza l’esplicita autorizzazione scritta del Webmaster o, nel caso di materiale di proprietà di terzi, del legittimo proprietario o autore.

Casella di testo: Eventi AFS

Notte della cultura 2012

La nostra proposta didattico-culturale.